News

Ferrari vince e convince a Imola nell’europeo Superstock
Image

IMOLA – SUPERSTOCK EUROPEAN CHAMPIONSHIP

 

Matteo Ferrari, sale in cattedra sul palcoscenico internazionale in veste di wild card e vince a Imola la sua prima gara della stagione in sella alla Ducati Panigale del team Barni Racing.

Il pilota di Rimini ha disputato una gara straordinaria, rispondendo agli attacchi degli avversari e gestendo al meglio la seconda parte della corsa che lo ha visto tagliare il traguardo al comando con mezzo secondo di vantaggio su Tamburini (BMW).

 

Un week end non facile, iniziato con alcuni problemi che non gli hanno permesso di girare molto al venerdì, a cui si sono aggiunte le qualifiche di sabato condizionate dalla pioggia.

 

Scattato dall’ottava casella dello schieramento, Ferrari è andato subito all’attacco, transitando in terza posizione al primo passaggio, per poi subire gli attacchi degli avversari ai quali ha reagito prontamente, gestendo il consumo degli pneumatici.

 

Perfetto nelle linee, ha sfruttato al massimo il potenziale della sua Ducati senza commettere errori e dalla quinta posizione si è portato al comando della gara, quando mancavano sei giri dalla fine con un attacco su Scheib – Aprilia –  in discesa, all’esterno della curva Rivazza. Una manovra incredibile a cui sono seguiti cinque passaggi velocissimi, che lo hanno portato alla prima vittoria della stagione.

 

Marco Barnabò, Principal Manager
“Vincere? Ci speravo, sapevo che Ferrari avrebbe potuto fare una bella gara, ma non credevo che potesse stare davanti a tutti. Sono felicissimo per lui e per tutto il team che ha fatto un grande sforzo: dopo il weekend del Campionato Italiano preparare di nuovo tutto per essere qui con tre moto è stata un’impresa, ma finire così è meraviglioso.”

Matteo Ferrari, #11
«Dopo un weekend complicato abbiamo sistemato la moto nel warm up. Sono riuscito a partire forte e questo era molto importante. Nelle prima fasi ho studiato gli avversari, poi quando ho capito che avevo un buon passo ho spinto forte e sono riuscito a prendere il comando. Devo ringraziare tutto il team Barni che mi ha dato la possibilità di essere qui e che ha lavorato alla grande fin dal venerdì. Un grazie anche a Michele Pirro che mi ha seguito per tutto il weekend».

 
Image
Image
Image
 
Image
 
Image
 
Image
 
Image
 
Image
 
Image
 
Image
 
Image
 
Image
 
Image
 
vai al sito
 
vai al sito
 
vai la sito
 
vai al sito
 
 

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Articoli correlati

Foto gallery